WhatsApp e la nuova funzione vocale 2x: non abbiamo più tempo per le emozioni

WhatsApp e la nuova funzione vocale 2x: non abbiamo più tempo per le emozioni. Dietro alla nuova funzione di Whatsapp si cela un pericolo dei nostri tempi. Stiamo attenti.

La nuova funzione vocale 2x di Whatsapp

L’ultimo aggiornamento di Whatsapp per iPhone e Android permette di ascoltare i messaggi vocali a velocità accelerate: 1,5x o 2x, e cioè accelerandoli del 50% o proprio del doppio.

WhatsApp e la nuova funzione vocale 2x: non abbiamo più tempo per le emozioni

La casa produttrice dell’app dichiara che la novità era in fase di sviluppo da circa un mese, ma l’idea era già presente quando furono lanciati i messaggi vocali all’inizio.

Può essere utilizzata anche per i messaggi vocali precedenti e, se ancora non ci compare tra le possibilità, basta aggiornare Whatsapp sul nostro dispositivo..

Come si inserisce e a cosa serve la velocità audio aumentata

Quando si ascolta un audio vocale che ci è stato mandato, toccando la dicitura 1x si passa alla 1,5x e 2x.

Secondo i produttori dovrebbe servire a chi riceve lunghi messaggi audio, e colma un gap che Whatsapp aveva nei confronti del rivale diretto, Telegram, già dotato di una funzione simile dal 2018.

Whatsapp: non abbiamo più tempo per le emozioni

Proviamo ora a capire che segno dei tempi è questa innovazione che i produttori di Whatsapp hanno ritenuto indispensabile.

Punto primo: le emozioni

Provate ad ascoltare un vocale che avete ricevuto da una persona che conoscete abbastanza bene.

Di questa persona conoscete anche le inflessioni della voce, le pause, i ritmi della parlata. Attraverso questi dettagli riconoscete in lei molte emozioni, intrepretate a un livello più profondo ciò che vi sta dicendo.

La voce è modulabile, è sonora e poetica, è espressiva.

Ora accelerate il messaggio e vi accorgerete di una cosa ‘pericolosa’: le inclinazioni della voce, il ritmo, le pause, vengono tutte stravolte. Tutto il senso profondo ed espressivo è sacrificato alla velocità, al ‘padrone tempo’.

Punto secondo: solo comunicazione

Cosa resta allora?

Se non vogliamo accettare i molti fraintendimenti che emotivamente subiremo ascoltando voci conosciute all’acceleratore, allora dobbiamo accontentarci di essere portatori e ascoltatori solo del senso letterale di ciò che viene detto.

Rinunciamo all’espressività, diventiamo segretari della grammatica e dei numeri, assistenti delle informazioni e delle comunicazioni d’azienda.

Ogni volta che acceleriamo un vocale togliamo importanza alla persona e la diamo alla comunicazione. 

Attenti! 

Sai perché dopo anni ha chiuso Yahoo Answers? “Troppa stupidità”

Condividi:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Articoli Correlati
RD SERVICES

La Rivoluzione di RD Services: dalla pulizia tradizionale al benessere ambientale

Dalla pulizia tradizionale al benessere ambientale un nuovo capitolo nell'evoluzione dei servizi di pulizia
Antonio D'Este con il suo libro

PERSONAL BRANDNESS: una strategia rivoluzionaria

Antinio D'Este nel suo libro ci dimostra che, è la nostra autenticità a definire il successo e l'impatto del nostro brand personale.
foto di Frank Rosenblatt

Frank Rosenblatt: padre del Perceptron e pioniere dell’Intelligenza Artificiale

La ricerca di Rosenblatt sulle reti neurali e sul loro uso per emulare il cervello umano ha posto le basi per l'IA
Mindfulness pace in ufficio

Mindfulness e Produttività: come migliorare la concentrazione e ridurre lo stress

La Mindfulness, una pratica antica rivisitata per l'era moderna, che promette di rinnovare il nostro approccio al lavoro e alla vita.
Torna in alto