Il video degli elefanti che dormono è eccezionale e virale. Una vera scoperta fatta con un drone dalle autorità cinesi.

Questo video, postato da Patryn World Latest news, è diventato in pochissime ore virale. Il gruppo di elefanti era da giorni seguito perché stava attraversando un territorio agricolo che, purtroppo per i proprietari, ha subito dal loro passaggio danno calcolati per oltre 1 milione di dollari.

Scomparsi da qualche giorno, le autorità cinesi si sono chieste dove si stessero dirigendo, lanciando una piccola ricerca aerea con i droni.

Dopo poche ore li hanno trovati così: uniti, immersi nel sonno, sembrano felici e il piccolo è protetto dalla famiglia. Il video degli elefanti che dormono è eccezionale ed è diventato subito virale.

Il branco è formato da 15 elefanti, è in marcia da più di un anno e finora si è spostato per più di 500 km dalla partenza.

Il video degli elefanti che dormono è eccezionale e virale

Sono partiti dalla riserva naturale nella provincia montuosa sud-occidentale dello Yunnan, alla periferia della capitale provinciale di Kunming.

Le guardie forestali addette agli animali hanno detto che è la prima volta che loro ricordino che vedono una scena del genere. Di solito il momento del riposo è in gruppo, ma mai avevano assistito a un’unione così “sentita, così piena di amore“.

I nostri pregiudizi pur di non essere animali

Ci appare così strano vedere una scena famigliare ricca di amore tra gli animali. Nella nostra cultura, soprattutto nel monoteismo che vede l’uomo al centro come eletto, l’amore è atto sociale, scelta intellettuale, deriva da una profondità di spirito. L’amore, pieno di attenzioni e significati insondabili, lo può reggere solo uno spirito umano.

Eppure quando ci mettemmo d’accordo di chiamare gli altri abitanti della terra “animali” volevamo riconoscere loro la proprietà dell’anima.

‘Animale’ è ciò che è dotato di anima.

Il video degli elefanti che dormono è eccezionale e virale

Nella nostra corsa a differenziarci dal resto della natura dimentichiamo quanto alcune delle cose migliori che abbiano le condividiamo con molti altri esseri. Peggio ancora: in questa accelerazione di intenti alcune cose, bellissime e impagabili, le vogliamo dimenticare per essere ancora meno simili agli animali.

Una carezza, un dormire al sole come una famiglia che non si può separare, proteggere contro tutto un piccolo, esserci nudi davanti alla vita per qualcun altro che sta crescendo.

Noi invece dobbiamo essere competenti, seguire le ideologie pedagogiche, andare veloci, business mentre pianifichiamo altro business.

Quando poi, dopo anni, ci imbattiamo per caso in scene come questa non riusciamo a vedere quanta strada abbiamo fatto, ma solo quante cose potremmo perdere.

Il video degli elefanti che dormono è eccezionale e virale

Leggi la storia di Ratna, la prima tigre operata agli occhi con successo