Una “sana” voglia di sapere

Sapete cosa si muove in me questi giorni? Mentre aleggia allarmismo e paura? Esattamente il contrario, quasi una sana sete di sapere si è risvegliata per essere irrorata dalla mia curiosità.

Sapete cosa si muove in me questi giorni? Mentre aleggia allarmismo e paura? Esattamente il contrario, quasi una sana sete di sapere si è risvegliata per essere irrorata dalla mia curiosità.

Ho voglia di cercare, vedere nel mondo cosa succede, parlare con le persone. Certo uso il telefono, perchè non ci si può incontrare, ma paradossalmente contatto e mi contattano persone con le quali posso scambiare opinioni.

Parliamo dei propri interessi e degli obiettivi da percorrere e vediamo in che modo  si possono realizzare. Non ho voglia di seguire il filone della lamentela.

Vero è un momento “particolare” ma cosa serve inseguire la paura se posso ancora godere di quello che posso vedere e vivere tutti i giorni? Il modo è cambiato ma la sostanza è quella che ognuno di noi dà alle proprie giornate.

Nessuna retorica e non voglio convincere alcuno, questa è una mia esigenza ma forse è anche l’esigenza di qualcun altro a me affine…chissa! Così vagando per il web, io che amo arte e colori mi trovo questo link  https://americanart.si.edu/exhibitions/native-women-artists

“Finalmente, lunghissimo, dopo secoli di cancellazione, Hearts of Our People celebra il geniale amore delle donne indigene. Sontuosa, meravigliosa, eterna, strana, quest’arte è viva. Preparati a un incontro con potenza e gioia! ”

                                                                                                     Louise Erdrich, autore

 

 

 

Christi Belcourt  è una delle 80 artiste presente alla mostra.

 

Ho voluto curiosare sul web e ho trovato alcune descrizioni dei suoi dipinti, questa è una di quelle che mi ha colpito:

I dipinti acrilici di Belcourt celebrano una miriade di forme di vita. Piante colorate intrecciate, uccelli e pesci sono minuziosamente create con piccoli punti di vernice che ricordano le tradizionali perle di Métis. I dipinti sono delicati, gioiosi e affascinanti. La casa di moda italiana Valentino, con il permesso di Belcourt, ha incorporato alcuni modelli in una delle sue linee di abbigliamento.” https://www.gallerieswest.ca/magazine/stories/christi-belcourt/

Ed ora come non aggiungere  a questo post alcune opere, davvero emozionanti!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Leggi

Riflessioni di PaoS: un’artista da conoscere Abe Toshiyuki

Uno specchio dell’anima per l’osservatore. Molti punti di vista diversi emergono quando persone diverse guardano lo stesso dipinto. Anche quando la stessa persona guarda il medesimo dipinto, il suo punto di vista può cambiare a seconda del suo stato d’animo. Questo cambiamento è ciò che intendo per arte come specchio dell’anima per l’osservatore.”
Leggi