StraTour, percorsi di meraviglia urbana si parte dalla Carnia

Come tatuaggi sull’epidermide urbana, le opere di street art raccontano storie e descrivono  personalità restituite agli occhi di chi osserva attraverso linee, forme e colori capaci di  caratterizzare, valorizzare, umanizzare le città. 

Immagini sgravate dal peso della proprietà privata, nodi a legare insieme pop-art, cultura punk e  poesia visiva. Appartengono a chi le realizza, a colui che le guarda ma, soprattutto, al contesto  che le accoglie assorbendole come parte del proprio io. 

Libere di essere, a loro volta liberano le città dall’ordinario per renderle paesaggi straordinari nel  quale vogliamo aiutarti a immergerti in maniera indipendente, seguendo solo la tua curiosità. 

Pubblicati a cadenza quindicinale, i percorsi di Stratour ti porteranno in giro raccontandoti storie di  luoghi, artisti e opere presenti nelle diverse regioni d’Italia, mostrandoti un nuovo Dna per ogni  Paese scaturito dalla coesistenza di tradizione e innovazione. 

Narrazioni intrise di meraviglia per un viaggio all’insegna della scoperta! 

Incomincio questo StraTour partendo dall’Italia ma toccheremo molte nazioni …

Partiremo questo percorso dalla Carnia

Situata nella parte nord-occidentale della provincia di Udine, in Friuli, comprendente buona parte delle Alpi Carniche italiane con le sue valli alpine. Il centro principale e capoluogo è Tolmezzo.

Ricaricarsi di energia pura

Accompagnati da un cielo terso o dal candore della neve, la luminosità da cui si viene avvolti è senza dubbio uno tra gli aspetti predominanti a caratterizzare un viaggio in Carnia. Luce pura e incontaminata, così come il senso di protezione trasmesso dalle maestose montagne che svettano lungo il nostro cammino.

Un angolo di paradiso al confine con l’Austria, che da questo rapporto di vicinanza trae beneficio animandosi di un’atmosfera pregna di magia nella quale convivono un profilo storico e una spinta verso l’innovazione che parla al mondo intero attraverso la voce dell’arte.

Un arcobaleno nella natura

Puntare al turismo vuol dire infatti saper valorizzare il patrimonio posseduto mediante un processo di aggiornamento che lo renda comprensibile anche per le nuove generazioni e appetibile a livello nazionale e internazionale. 

La Street Art ha risposto a questa chiamata punteggiando il territorio con opere in grado di potenziare la purezza del contesto con un contrasto di colore portatore di ritmo vitale.

Ecco tre tappe da non perdersi. 

Progetti di narrazione urbana affidati a Roberto Candotti, Vittorio Valiante, Diego Montagner, Raptuz, Fabio Tamussin.

Autostazione di Tolmezzo

Intervento di riqualificazione affidato a uno dei più celebri protagonisti dello scenario italiano: Raptuz. Con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di viaggio di pendolari, turisti e residenti, il writer ha realizzato Road To Green, striscia colorata lunga oltre 50 metri lungo la quale si susseguono particolari stilizzati di animali, piante e fiori come stimolo a prendersi cura della natura anche attraverso l’utilizzo del trasporto pubblico.

Cabine di trasformazione dell’energia elettrica a Sauris.

Opere di rivitalizzazione promesse dall’azienda E-distribuzione del gruppo Enel e ideate da Roberto Candotti, Vittorio Valiante e Diego Montagner. Disseminate per il territorio, presentano esteticamente un carattere iconico e metaforicamente hanno il potere di caricare di nuova energia vitale il paesaggio. Candotti – nativo di Tolmezzo – omaggia l’amore dei friulani per la natura, mentre Valiante e Montagner puntano al cielo, rappresentando bambini a caccia di stelle, per ricordarci l’importanza di non smettere mai di  sognare.

Cabine di trasformazione dell’energia elettrica a Sauris.

Murales a Collina di Forni Avoltri.

Realizzati dall’artista locale Fabio Tamussin, sono caratterizzati da un’impronta realista che rimanda allo stile fumettistico e ognuno di essi presenta un personaggio che viene immerso nel contesto come ad abitarlo. Ciascuno lo fa vibrare grazie a una personalità ben definita ed esaltata da colori vivaci, facendosi portatori di messaggi di buon augurio con cui accompagnano alpinisti, viaggiatori e abitanti.

Condividi:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Articoli Correlati
cenote dos ojos

Acque Incantate: viaggio nei sacri Cenotes dello Yucatan

L'esplorazione dei cenotes dello Yucatan non offre solo uno spettacolo naturale di rara bellezza, ma anche un tuffo nella storia e nella
Granadilla: la città fantasma spopolata per errore

Granadilla: la città fantasma spopolata per errore

Un errore mai ammesso l'ha trasformata in una città fantasma che può essere visitata, Ancora oggi agli abitanti del villaggio non è
Templari San Michele di Olcoz

I Misteri Templari tra Eunate e Olcoz: un viaggio nel tempo e nella storia

Nel pittoresco paesaggio della Navarra, le antiche chiese di Santa Maria di Eunate e San Michele di Olcoz emergono dal passato, offrendo
Perugia

Scopri l’Umbria: Un Paradiso Nascosto per Amanti del Turismo Lento

L'Umbria, con la sua natura incontaminata e paesaggi che mozzano il fiato, è il palcoscenico perfetto per questa danza lenta e intima
Torna in alto