Se avete un cuore,”state a casa!!!”

Ancora una testimonianza di chi sta vivendo la situazione ospedaliera…ascoltiamo e #iostoacasa

Stasera ho chiamato una mia amica medico ( preferisco tenere riservato il nome)  per chiederle  come stava e sento una voce flebile rispondermi:” Paola sono in panico, stanno reclutando medici di ogni reparto per soccorrere in prima linea, ed anch’io sarò chiamata a farlo.

Poter dare un assistenza è importante ma io sono incazzata perchè la gente continua ad uscire e quando io gli dico, anche in mezzo alla strada, di rientrare a casa, vengo aggredita con un sacco di parolacce. Ti rendi conto Paola??? La gente è irresponsabile e fuori di testa… noi medici, infermieri, assistenti , volontari siamo tutti a fare i conti con il virus e le persone non smettono di uscire di casa. Faccio di tutto per restare positiva ma questo egoismo lo trovo assurdo.

Se non state a casa, la situazione già insostenibile diventa impossibile e ognuno potrebbe essere soccorso e magari pure”intubato” da medici in altri ambiti che non hanno la specialità per la terapia intensiva!!! Volete essere voi i primi a provare questa esperienza???
Allora brutti imbecilli uscite di casa e questo vi capiterà!

Medici e paramedici sono sottoposti a tensioni e turni estenuanti pur di salvare il più possibile, le persone. In silenzio senza lamentarsi , dovendo fare i conti con la morte ogni minuto.

Vorrei gridarlo a tutti! Sono troppo arrabbiata, ora mi calmo…anzi cara amica tu per cosa mi hai telefonato?…

Dopo questa realtà cerco di parlarle di altro, almeno per quei pochi momenti che è fuori dall’ospedale, ma non potevo non condividere  stasera questa testimonianza.

Per favore uniamoci e smettiamo di pensare di essere immortali, perchè questo non è uno scherzo è un allarme mondiale!!!

Vi consiglio di informarvi su cosa è il Coronavirus e leggervi questo link https://www.humanitas.it/malattie/fibrosi-polmonare

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Leggi

Riflessioni di PaoS: un’artista da conoscere Abe Toshiyuki

Uno specchio dell’anima per l’osservatore. Molti punti di vista diversi emergono quando persone diverse guardano lo stesso dipinto. Anche quando la stessa persona guarda il medesimo dipinto, il suo punto di vista può cambiare a seconda del suo stato d’animo. Questo cambiamento è ciò che intendo per arte come specchio dell’anima per l’osservatore.”
Leggi