Sara Treleaven Blakely: da un’idea semplice a un impero

Sara Treleaven Blakely: da un’idea semplice a un impero. Oggi raccontiamo la vita e la carriera di Sara Treleaven Blakely, una delle imprenditrici e filantrope più importanti degli Stati Uniti. Ha fondato Spanx, marchio d’abbigliamento che fattura oltre mezzo miliardo di dollari. Leggi anche le biografie e le carriere di altre donne che hanno cambiato e continuano a influire sul mondo:

Sara Treleaven Blakely: da un’idea semplice a un impero

Sara Treleaven Blakely nasce il 27 febbraio 1971 a Clearwater, in Florida. È la figlia di Ellen, artista e avvocatessa, e John Blakely. Da piccola vuole fare l’avvocato, Frequenta la Clearwater High School ma si laurea alla Florida State University in Comunicazione. Subito dopo la laurea cerca di entrare anche a Legge, ma all’esame di ammissione totalizza un risultato molto basso. Per arrivare a fine mese viene assunta come animatrice al resort della Disney ad Orlando, mentre cerca anche di fare carriera come cabarettista. Cambia lavoro per provare la vendita porta a porta di fax.

È tutto il giorno in giro per lavoro, cammina e si muove in continuazione. Proprio questa routine le fa sviluppare l’idea che le cambiarà la vita. Nel caldo della Florida, infatti, sono insopportabili le intere giornate con i collant sopra scarpe dalla punta aperta, necessari per il suo lavoro. Le cuciture dei collant ai piedi sono tanto inestetiche quanto scomode da sentire per sfregamento e pressione. Eppure il collant in sè è comodissimo, le piace come veste, stringe e rende comodi i movimenti… se non fosse per quella punta dei piedi cucita…

L’idea che cambia una vita

Sara Treleaven Blakely: da un'idea semplice a un impero

Durante una festa, racconta Sara, li taglia. Il primo tentativo non è un successo: il collant tagliato al piede si arrotola sulla gamba e si rivela ancora più scomodo. Seguono dopo la prima intuizione parecchi modelli prototipo, e Sara inizia a credere alla sua idea. La propone a veri marchi e imprenditori, speranzosa di ricevere un primo finanziamento, ma le porte sono tute chiuse.

Solo un’azienda di Asheboro, in Nord Carolina, a più di 500km di distanza, decide di dare una possibilità all’iniziativa. Perché? Il titolare ha tre figlie che provano il collant e rimangono entusiaste. Viene convinto così, da chi veramente userà poi il prodotto (lezione da imparare!):

Anche nel settore calzaturificio la produzione e la scelta dei prodotti è in mano agli uomini, non a chi veramente poi utilizza il prodotto

I “no” iniziali e la perseveranza di un’imprenditrice nata

Sara investe 5mila dollari, tutti i suoi risparmi per registrare brevetto e marchio: Spanx, dal nome dei materiali che utilizza. I primi mesi sono di totale lavoro: è sempre lei a fare da centralinista, magaziniera e ufficio stampa. Lavora tutti i giorni, più che può e in tal modo conserva viva la propria impresa.

Oprah sembra più magra di 5 chili!“: la svolta

Sara Treleaven Blakely: da un'idea semplice a un impero

La svolta però arriva inattesa e grandiosa. Mentre Sara lotta per rimanere a galla, praticamente da sola, Andre Walker, stilista di Oprah Winfreys, al quale aveva mandato un campione da provare, risponde. “Oprah sembra più magra di 5 chili!“.

Oprah Winfreys, la conduttrice televisiva più influente degli Stati Uniti, sceglie nel Novembre del 2000 il prodotto di Sara come il preferito dell’anno davanti all’intera nazione. Spanx salta alla vetta dei prodotti più venduti, 4 milioni di dollari nel primo anno, 10 nel secondo.

Nel 2012 Blakely sbarca sulla copertina della rivista Forbes per essere la più giovane miliardaria autodidatta del mondo.

Da quel momento iniziano successi e premi alla carriera. Sara non sembra fermarso mai. Oggi il suo patrimonio netto è valutato intorno al miliardo di dollari, è co-proprietaria della squadra di basket degli Atlanta Hawks, filantropa di altissimo livello e attenta all’eduzione giovanile, soprattutto con attenzione alle opportunità per le giovani imprenditrici.

Sara Blakely Foundation

Nel 2006 Sara lancia la “Sara Blakely Foundation” per l’aiuto alle donne attraverso l’istruzione e la formazione imprenditoriale. Con la Fondazione offre borse di studio per giovani donne presso la Community and Individual Development Association City Campus in Sud Africa. Durante la pandemia, infine, si è impegnata a donare $ 5.000.000 per aiutare le piccole imprese gestite da donne durante illock-down.

LEGGI ANCHE

Abby Rockefeller: come nacque il MoMa di New York
Condividi:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Articoli Correlati
RD SERVICES

La Rivoluzione di RD Services: dalla pulizia tradizionale al benessere ambientale

Dalla pulizia tradizionale al benessere ambientale un nuovo capitolo nell'evoluzione dei servizi di pulizia
Antonio D'Este con il suo libro

PERSONAL BRANDNESS: una strategia rivoluzionaria

Antinio D'Este nel suo libro ci dimostra che, è la nostra autenticità a definire il successo e l'impatto del nostro brand personale.
foto di Frank Rosenblatt

Frank Rosenblatt: padre del Perceptron e pioniere dell’Intelligenza Artificiale

La ricerca di Rosenblatt sulle reti neurali e sul loro uso per emulare il cervello umano ha posto le basi per l'IA
Mindfulness pace in ufficio

Mindfulness e Produttività: come migliorare la concentrazione e ridurre lo stress

La Mindfulness, una pratica antica rivisitata per l'era moderna, che promette di rinnovare il nostro approccio al lavoro e alla vita.
Torna in alto