Riflessione sul libro: “I Quattro Accordi di Don Miguel Ruiz”

I Quattro Accordi è un libro basato sull’antica saggezza tolteca, ed offre un codice di condotta che conduce alla via verso una nuova esperienza di libertà personale, di felicità e di amore.

I Quattro Accordi è un libro basato sull’antica saggezza tolteca, ed offre un codice di condotta che conduce alla via verso una nuova esperienza di libertà personale, di felicità e di amore.

Secondo l’autore, Don Miguel Ruiz, qualsiasi cosa facciamo nella nostra vita si basa su degli accordi, presi con noi stessi e con chi ci sta intorno. Gli accordi presi con noi stessi sono i più importanti, perché è con quelli che definiamo chi siamo e chi non siamo, cosa è possibile e non lo è, così delineando la nostra identità.

Come suggerito dal titolo, il libro si focalizza su quattro accordi da fare con noi stessi per migliorare il proprio stato di benessere, che aiutano a rompere quegli accordi che ci limitano e che abbiamo stipulato basati sul timore, aiutandoci a ritrovare la libertà personale. Facendo un patto con questi quattro accordi si crea un impatto positivo di leggerezza e felicità nella propria vita, che dipendente da se stessi ed indipendente dalle circostanze esterne.

Il primo, e più importante accordo: sii impeccabile con la parola. La parola è il potere con cui si crea ed è la manifestazione di ciò che siamo. Essere impeccabile con il proprio linguaggio significa prendersi la responsabilità delle proprie azioni, ma senza giudicare o biasimare se stessi o altri.

Il secondo accordo: non prendere nulla in modo personale, si focalizza sull’avere un forte senso di se stessi, comprendendo che il comportamento e le opinioni di ciascuno sono riflessi del loro sistema di credenze e sono dunque uno specchio di chi sono loro, non della persona che hanno di fronte.

Non supporre nulla è il terzo accordo. Spesso supponiamo quello che gli altri fanno e pensano e poi prendiamo le nostre supposizioni per vere. Come fare ad evitare le supposizioni? Ruiz propone che la chiave risieda nel fare domande e nell’avere il coraggio di chiedere, smentendo così le nostre ipotesi- spesso errate, causa di incomprensione ed infelicità.

Il quarto accordo è la messa in atto dei tre precedenti, che permette di farli diventare abitudini: fai sempre del tuo meglio, tenendo in considerazione che il nostro meglio può variare a seconda del momento e delle circostanze. Fare del proprio meglio significa agire perché si ama farlo, non perché ci si aspetta una ricompensa.

Il libro è ben scritto e di facile lettura, ma allo stesso tempo offre importanti spunti di riflessione e cambiamento, senza giudizio, nell’accettazione di ciò che siamo e ciò che sono gli altri.

Se siete interessati a questa lettura, ecco dove acquistare il libro 

 

Fateci sapere nei commenti che impatto hanno avuto i quattro accordi nella vostra vita!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like