Prosegue il nostro percorso podcast dedicato alle Trasgressive- il coraggio di dire no e siamo alla penultima puntata di questa serie-

Con noi a raccontarci di queste donne Giuliana Cadelli, grecista ed appassionata studiosa di mitologia e storia religiosa del mondo antico, parlando di Aspasia.

Aspasia di Mileto fu donna, straniera e maestra di retorica nell’Atene del V secolo a.C. dove le leggi dello stato decretavano l’esclusione della vita politica dei non cittadini, degli schiavi e delle donne. Molto spesso il ruolo di Aspasia è ricondotto al ruolo riduttivo di etera e concubina di Pericle, ma è opportuno precisare l’eccezionalità del personaggio a prescindere dal suo legame con lo statista ateniese. Aspasia era nata in Asia Minore , probabilmente a Mileto, e ad Atene ebbe, fino alla morte , lo statuto di meteca, ovvero di straniera con il solo diritto di residenza.

Quasi certamente fu questa la condizione che non le permise di diventare la moglie legittima di Pericle ma contestualmente, forse, fu proprio questa condizione che diede alla Milesia la libertà di essere un’intellettuale di prestigio. (dal Libro le Trasgressive)

Il resto di questa avvincente storia la sentiremo direttamente da Giuliana in questo podcast.

Buon Ascolto a tutti!

Ascolta “Modelli di disubbidienza femminile: Aspasia” su Spreaker.

ASCOLTA ANCHE

Podcast Le Trasgressive-il coraggio di dire no: Lisistrata e Prassagora