Mount Recyclemore, una scultura di elettronica riciclata per i potenti della terra. In occasione dell’appena passato G7, l’artista britannico Joe Rush ha realizzato una grande scultura con pezzi elettronici di scarto, prendendo diretto riferimento nel Monte Rushmore.

Mount Recyclemore, una scultura di elettronica riciclata per i potenti della terra

E’ composta da vecchi pc, televisori, radio, caricabatterie, telefonini, aspirapolvere.

Al posto dei primi presidenti americani raffigura i protagonisti dell’ultimo G7. C’è Boris Johnson e Yoshide Suga, da Emmanuel Macron a Mario Draghi, Justin Trudeau, Angela Merkel e Joe Biden.

Si trova nei pressi del Carbis Bay Hotel, in Cornovaglia, e il titolo ‘Mount Recyclemore’ gioca con il più famoso Monte Rushmore, in Dakota del Sud.

Mount Recyclemore, una scultura di elettronica riciclata per i potenti della terra

Il significato ‘politico’ dell’opera di Joe Rush

Speriamo di toccare la loro coscienza per fare capire a questi leader che sono tutti insieme in questo business dei rifiuti. Il messaggio chiave è “Parlate tra di voi” e risolvete questo pasticcio

Mount Recyclemore, una scultura di elettronica riciclata per i potenti della terraLa loro presenza davanti agli occhi dello spettatore è imponente, grava fino al senso di colpa. La maestosità che incutono non è fatta per stupire, ma per dare un avvertimento: prendere coscienza dell’ingombro di rifiuti elettronici che stiamo creando sul pianeta di anno in anno.

Prendete coscienza della difficoltà nello smaltirli contro la velocità del loro rimpiazzamento sul mercato. Ogni mese ci sono novità elettroniche che mandano nelle discariche milioni di tonnellate di apparecchiatura ‘superata’.

Se il futuro consiste anche in una accelerazione del progresso tecnologico, l’unica cosa sensata da fare è rendere ciò che invecchia troppo in fretta anche più facilmente smaltibile nell’ambiente.

Mount Recyclemore, una scultura di elettronica riciclata per i potenti della terraSecondo l’ultimo rapporto delle Nazioni Unite, nel 2019 sono stati generati più di 53 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici nel mondo, oltre 9 milioni di tonnellate in più rispetto a cinque anni prima.

La tecnologia deve essere pensata come riparabile o fatta per durare più a lungo perché troppa roba sta andando in discarica“.

La posizione di Mount Recyclemore

L’opera d’arte è stata commissionata dalla musicMagpie, la posizione scelta perché proprio di fronte e visibile dai giardini del Carbis Bay Hotel, dove il summit G7 ha avuto luogo.

Cosa c’entra Emma Watson con il riciclo?

Sai cos’è ‘l’upcycling’? Da biglietto del treno a opera d’arte