Morgan vende una canzone in NFT per 20mila dollari.

Morgan vende una canzone in NFT per 20mila dollari. Morgan ha messo all’asta una sua composizione inedita e in soli due rilanci ha ottenuto 20 mila dollari.

Abbiamo già parlato di cosa sono i NFT e di come potrebbero cambiare il panorama delle arti. Dopo l’arte visiva è iniziata anche la rincorsa alla musica.

Ad aprire la strada anche in Italia è stato Morgan, geniale e solitario musicista che troppo spesso bolliamo come macchietta televisiva.

Marco Castoldi, in arte Morgan, ha messo in asta sulla piattaforma Opensea, specializzata nei token non fungibili, una sua canzone inedita sotto forma di NFT.

La canzone si chiama ‘Premessa della premessa’, e in soli due rilanci è stata assegnata al compratore per 20 mila dollari.

La base d’asta era 0,5 ethereum. Quasi subito “Jolie” ha rilanciato a 0,7, e in tre giorni è arrivata l’offerta definitiva da parte di Natale Ferrara, founder di Poseidon, per 10 ethereum, pari a quasi 21mila dollari.

Morgan vende una canzone in NFT per 20mila dollari: il secondo in Italia

E’ proprio Morgan il primo cantautore di fama nazionale a vendere una sua composizione sotto forma di NFT.

Ma prima di lui in Italia i Belladonna, pur meno famosi, con la canzone “New Future Travelogue”, venduta per 1000 dollari a Marzo.

A livello internazionale invece hanno aperto la strada i Kings of Leon, con un intero album “When you see yourself” in una versione unica.

Il gruppo statunitense ha raccolto due milioni di dollari, di cui mezzo milione in favore di Live Nation per le crew degli artisti rimaste senza lavoro durante la pandemia.

Cosa compra veramente chi compra?

Aggiudicandosi una canzone se ne acquista la titolarità esclusiva, fatti salvi i diritti musicali che rimangono in capo all’autore. Ogni NFT porta poi ulteriori benefici per invogliare i compratori: per i Kings of Leon la possibilità di assistere al tour completo in prima fila, per Morgan una stampa autografata della composizione.

Ma perché comprare una canzone?

La risposta l’ha data Morgan, dicendo che nessun editore avrebbe mai scommesso sulla pubblicazione di questa canzone, quindi chi la compra la rende possibile e totalmente sua.

Noi di NonSoloWork siamo dalla parte di Morgan, sia come artista che come sperimentatore di nuove possibilità.

Invitiamo però a considerare che l’acquisto avvenuto è stata più una mossa pubblicitaria dell’acquirente, e se non fosse stato in ballo il nome di Morgan certo non si avrebbe avuto questo riscontro o forse si…chissà…;-) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Leggi

Riflessioni di PaoS: un’artista da conoscere Abe Toshiyuki

Uno specchio dell’anima per l’osservatore. Molti punti di vista diversi emergono quando persone diverse guardano lo stesso dipinto. Anche quando la stessa persona guarda il medesimo dipinto, il suo punto di vista può cambiare a seconda del suo stato d’animo. Questo cambiamento è ciò che intendo per arte come specchio dell’anima per l’osservatore.”
Leggi
Leggi

Fairphone, l’azienda che produce smartphone equo sostenibili e solidali

Fairphone, con sede ad Amsterdam, ha la missione di contribuire alla creazione di un’industria di telefonia più equosolidale possibile, dando la priorità alle persone e all’ambiente, partendo dall’ approvvigionamento responsabile delle materie materie prime e al benessere dei propri lavoratori. 
Leggi
Leggi

Parlando di colore…esplorando il giallo

A volte mi passano momenti nei quali il mischiare il giallo con il verde e il rosso mi crea delle sfumature che passano dagli arancioni a dei verdi cangianti. Gli effetti sono spontanei, non amo programmare il colore che uscirà ma amo sperimentare e lasciare che sia il colore ad uscire. Incomincio questa serie di articoli settimanale sui colori partendo proprio dal colore giallo che dona energia ai nostri percorsi, rappresenta il nostro respiro all’aria aperta guardati dal sole, il nostro essere in connubio con la natura-sole.
Leggi