Monica Rotta designer con i suoi gioielli d’arte al Sano Festival

“I gioielli di Monica Rotta vivono dapprima nello spazio-giardino della sua mente dove vengono impregnati di bellezza e significato, ma nelle loro produzione vengono ripensati dalle mani e la decorazione diventa legge assoluta, via ed essenza. 

Chiacchierando insieme a Monica traspare la sua anima che si esprime attraverso creazioni di gioielli nati dalla continua ispirazione del cuore, come lei stessa ci racconta.

Mancano poche ore al Sano Festival, una manifestazione che valorizza il territorio e si pone all’avanguardia per passare il messaggio che nonostante tutti le restrizioni ma con tutte le accortezze del caso si può svolgere una manifestazione sul BenEssere in modo autonomo, dando ampio respiro agli espositori e al pubblico.

“I gioielli di Monica Rotta vivono dapprima nello spazio-giardino della sua mente dove vengono impregnati di bellezza e significato, ma nelle loro produzione vengono ripensati dalle mani e la decorazione diventa legge assoluta, via ed essenza. 

Grande disciplina mentale occorre perché

le mani diano consistenza ad un pensiero di bellezza”

 

 Una storia che incontra una “crescita personale” quella di creare i gioielli con l’argilla sintetica, ci racconti da dove parte questa intuizione?

Creo gioielli per caso, ma il caso non esiste, esiste la magia”

E’ iniziato qualche anno fa, tramite una cara amica che mi ha portato dei panetti di argilla polimerica per giocare con mia figlia. Così Margherita ed io per gioco, abbiamo realizzato un piccolo ciondolo con le sue iniziali (che ancora conservo, in tutta la sua approssimazione, insieme alla sensazione netta di aver pensato “non fa per me”), ma richieste gentili di altre iniziali da parte delle compagne di classe di mia figlia hanno velocemente ribaltato la situazione.

Nel giro di pochi giorni ero completamente innamorata del materiale e delle sue potenzialità, a conferma che il caso non esiste e che esiste invece la magia.

 

Linea gioielli “garden” e linea gioielli “alchemica”, il fascino di una produzione

Con l’andare del tempo il gioco e la scoperta degli inizi- in cui mi sono lasciata guidare esclusivamente dall’armonia fra forme e colori in una ricerca puramente estetica- hanno lasciato il posto ad una manifestazione sempre più chiara del legame profondo fra il mio cuore e le mie mani.

Sono nate la Collezione Garden Soul dedicata agli elementi della natura, la Collezione Custodi della Terra che veicola il volto di uno spirito della natura, la Collezione Aeris Sacris dedicata al sacro, la Collezione Ginkgo che simboleggia sacralità, resistenza e speranza e la Collezione Alchimia dedicata alla moltitudine di immagini alchemiche che ci circondano.

Dar vita ad una collezione è sempre un processo di crescita molto stimolante, come veder spuntare un “germoglio” che ogni giorno si arricchisce e diviene sempre più vigoroso e saldo.

 Cosa pensi quando realizzi un tuo gioiello?

Questo è il punto della magia, che il più delle volte non penso, ma semplicemente agisco. L’elemento che assolutamente deve essere presente è un clima di rilassamento e dedizione che favorisco spesso accendendo un incenso, una candela ed ascoltando buona musica. Tutto il resto giunge in una sorta di stato meditativo molto consono all’arte e al suo processo creativo.

Quale è la donna che si rivolge a farsi creare un suo gioiello

Mi ritengo una persona strafortunata perché arrivano a me donne splendide (con meno frequenza anche qualche uomo) con richieste fortemente personali che spesso aprono nuove vie al mio stesso lavoro. Persone che vogliono onorare un ricordo, rinnovare un patto d’amicizia, ridar vita ad un oggetto del passato che trova posto in un mio gioiello, portare indosso una parola magica.

É  dall’incontro delle nostre energie che nasce un gioiello che diviene a tutti gli effetti un talismano.

Una curiosità che cosa esponi al Sano Festival?

Sicuramente a Sano Festival porterò i pezzi delle collezioni menzionate ed una carrellata di gioielli liberi, costituita da pezzi unici nati da un’ispirazione colta al volo, qualsiasi stimolo interno o esterno può dar origine ad un mio gioiello.

Tutti questi pezzi saranno esposti su camicini ricavati da vecchie lenzuola di lino e cotone, meravigliosa collaborazione nata con mia madre sarta, ogni cosa è intrisa di cura ed amore che poi è il messaggio più profondo dei miei gioielli

 

Mancano poche ore ed inizia la Manifestazione, domani in diretta, foto e commenti dal vivo, seguirò tutto e uno sguardo dal vivo alle creazioni di Monica.

Seguiteci e troverete in questo angolo del mondo, Piuro (So) delle vere e proprie Bellezze 🙂

https://www.facebook.com/monicarottadesigner/

https://www.instagram.com/monicarottadesigner/?hl=it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Leggi

Parlando di colore…esplorando il giallo

A volte mi passano momenti nei quali il mischiare il giallo con il verde e il rosso mi crea delle sfumature che passano dagli arancioni a dei verdi cangianti. Gli effetti sono spontanei, non amo programmare il colore che uscirà ma amo sperimentare e lasciare che sia il colore ad uscire. Incomincio questa serie di articoli settimanale sui colori partendo proprio dal colore giallo che dona energia ai nostri percorsi, rappresenta il nostro respiro all’aria aperta guardati dal sole, il nostro essere in connubio con la natura-sole.
Leggi