Leader mondiale nel settore dell’eyewear, da 60 anni Luxottica produce innovazione senza mai smettere di ispirare la cultura della sostenibilità nel mondo.

Tradizione e innovazione

Quest’anno Luxottica compie 60 anni ed è ancora lì, abbracciata dalle montagne di Agordo con la mente ingegnosa al sicuro in un’Italia che resta il cuore nevralgico della sua produzione. Perché anche se oggi l’azienda fondata da Leonardo Del Vecchio nel 1961 è presente in 22 Paesi nel mondo, la scelta di mantenere la sede principale in provincia di Belluno rientra in una strategia imprenditoriale di successo ancora valida.

Quando a 26 anni Del Vecchio decide di lasciare Milano per aprire un laboratorio dedicato alla produzione di occhiali, sceglie il Veneto perché lì si trovano le migliori aziende del settore, oltre a una manodopera specializzata. In particolare nella zona di Agordo, il cui Comune si è sempre posto in maniera accogliente verso i giovani impegnati a fare impresa.

In pochi anni Luxottica inizia a collaborare con famosi brand in tutto il mondo, ma nonostante questo il fondatore tiene i piedi ben piantati a terra e ancora oggi deve molto del suo successo alla capacità di mantenere stabili identità e qualità nonostante la costante spinta verso l’innovazione.

To see the beauty of life

All’eccellenza della ricerca e della produzione si aggiunge però un’altra qualità che contraddistingue l’azienda rendendola esempio di maestria imprenditoriale, il valore etico di cui Del Vecchio ha impregnato l’intero organismo Luxottica.

Basta guardare al motto dell’azienda, To see the beauty of life, per capire che si tratta di un progetto non solo industriale ma anche umano. Un modo per offrire il proprio contributo nel migliorare la qualità della vita delle persone.

Da qui la scelta di affiancare l’organizzazione OneSight fornendo supporto operativo, montature e circa 24mila professionisti a supporto di comunità svantaggiate, in modo che possano accedere a cure oculistiche e occhiali di qualità.