Le foto di famiglia prendono vita con ‘Deep Nostalgia’

Le foto di famiglia prendono vita con ‘Deep Nostalgia’. Sul sito My Heritage da pochi giorni è disponibile un’applicazione che permette di dare vita ai volti delle foto di famiglia (e non solo).
 

Cosa è My Heritage

 
Per chi ancora non sapesse cosa è My Heritage, è un sito che permette agli utenti di ricostruire la propria storia famigliare e le proprie origini.
Grazie all’immissione di dati di milioni di utenti, My Heritage è in grado, se fornito di sufficienti informazioni da parte nostra, di ricostruire il nostro albero genealogico e non solo: grazie al suo software può anche indicare le percentuali di DNA che derivano dalle diverse parti del mondo. 
In tal modo scopriamo quanto in verità siamo cosmopoliti per natura e come, in fondo, le differenze e le nazioni siano qualcosa di superficiale.
 
 
Le foto vive con Deep Nostalgia
 
Tra le funzioni più recenti c’è un’applicazione che sembra ridare vita ai volti delle nostre foto.
Il volto viene analizzato, renderizzato e reso in parte tridimensionale. In tal modo parti che l’applicazione riesce a riconoscere vengono fatte muovere e interagire tra loro.
L’effetto finale è un volto che si guarda intorno quasi stupito.
Gli utenti stanno usando questa applicazione non solo sulle foto di famiglia, ma anche su foto di statue celebri, su dipinti, insomma, su tutte le immagini che l’applicazione riuscirà a leggere come volti si scatenerà la curiosità degli utenti.
 

Ci piace Deep Nostalgia?  

 
Noi di NonSoloWork non siamo sicuri. Chiediamo il vostro aiuto.
A molti utenti la cosa piace tantissimo, altri la reputano vagamente inquietante.
Certo è che, a seconda dei gusti, le foto antiche acquistano o perdono fascino con questa aggiunta digitale: ne acquistano perché la curiosità del vedere una nostra trisavola muovere gli occhi può affascinare.
Ma al contempo ne perdono in fascino: l’aura che circonda le vecchie foto, le statue, immobili davanti al tempo, è persa in favore della comparsa di uno spiritello digitale.
 
Voi cosa ne pensate? Fareste muovere le vostre foto di famiglia? 
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Leggi

Riflessioni di PaoS: un’artista da conoscere Abe Toshiyuki

Uno specchio dell’anima per l’osservatore. Molti punti di vista diversi emergono quando persone diverse guardano lo stesso dipinto. Anche quando la stessa persona guarda il medesimo dipinto, il suo punto di vista può cambiare a seconda del suo stato d’animo. Questo cambiamento è ciò che intendo per arte come specchio dell’anima per l’osservatore.”
Leggi
Leggi

La democrazia e la diffusione della patata

Con il diritto di voto e di candidatura alle elezioni, la democrazia riconosce ad ogni persona la sua appartenenza alla comunità sociale con la stessa dignità di tutte le altre persone. E’ anche una forma di accoglienza per il fatto che, con il diritto di partecipare alle decisioni, riconosce ogni individuo come membro della società.
Leggi