Quello che leggerete sottostante è uno scritto della Dott. Ssa Rita Scognamiglio.

Il mio incontro con Rita è stato inusuale, scoprire di avere tanti punti in comune in modo naturale e armonico ci ha permesso in questo tempo, di scegliere di seguire insieme questa rubrica “risorse di consapevolezza”  creando contenuti che possono essere coinvolgenti.

Una collaborazione che nasce anche dalla comunanza del Percorso di Ricerca Personale e di Ricerca di un Linguaggio senza violenza portatore di un Messaggio positivo per ogni lettore.

Vi auguriamo una buona settimana, Paola e Rita

La Vita è l’unica legge naturale e divina

È la Bellezza che potrà Salvare il Mondo.

È la Bellezza che potrà Salvarci dalla rabbia, dalle delusioni, dalla paura, dalle menzogne, dalla passività.

La Bellezza, Sì.

Quella di chi guarda con gli occhi del Cuore.

La Bellezza Capace di posare Sguardi Nuovi.

Capace di Meraviglia e di Stupore.

Che ha il Coraggio di Tuffarsi, di uscire allo scoperto, di Annunciare Verità.

La Bellezza ci Salva.

Perché quando si Riconosce Bellezza Ovunque, nonostante tutto, allora si può sentire che la Vita Merita Protezione, Apertura, Libertà.

Perché se Sento il Bello, sono in Comunione con il Tutto.

E la Vita Vale.

La mia.

E quella di Ogni Essere.

In questo anno: politica, finanza e informazione di massa hanno oltrepassato questo limite. Non si sono occupati semplicemente di consigliare buone prassi per ridurre i contagi. Hanno superato il confine del Permesso Mentale ed Emotivo di ogni Persona instillando panico, terrore, alimentando rabbia ed aggressività, togliendo fisicamente e metaforicamente spazi aperti, di respiro, di condivisione, di vicinanza, di Humanità.

Hanno tolto la Bellezza e il Senso dell’Alba.

Hanno privato famiglie di sostegni.

Hanno impedito ai Bambini di Essere Bambini e di Fare i Bambini.

Nessun virus, nessuna morte, nessun dato numerico è LEGITÈ stato possibile perché abbiamo permesso loro di porre davanti alla Costituzione dei decreti illegittimi, incoerenti e illegali.TIMATO a Privare un ESSERE HUMANO di tutto questo.

Chi risponderà di tutto questo?

A pagarne il prezzo i nostri Bambini, i nostri Ragazzi, coloro che hanno pensieri suicidi, coloro caduti in depressione o in attacchi di ansia e panico, coloro che sono morti soli, famiglie rimaste senza lavoro, costrette a gestire totalmente il carico educativo dei figli senza averlo mai considerato prima.

La Storia ci avrebbe dovuto insegnare che il Popolo NON può essere il gregge.

Il gregge aspetta le promesse.

Il gregge applaude un ‘leader’ che si affaccia dalla finestra.

Il gregge è incollato agli schermi delle informazioni dell’ultimo minuto.

Il gregge parla con le ideologie dell’élite capitalistica.

Il gregge NON è fatto di pecore, ma di lupi travestiti da pecore pronti ad Attaccare chi è diverso dall’infromazione di massa.

Perché quello che è stato compiuto in questo ultimo anno è stato molto di più del dichiarare uno “stato di pandemia”.

Tutto questo articolato e ben pensato sistema ha creato una spaccatura tra le Persone.

Le ha Dis-Umanizzate. Private della propria

Naturale Humanità e Divinità.

Ha privato loro di tutto.

Della Bellezza.

Della Vita.

Del Contatto con l’Essere.

La politica, la finanza, le case farmaceutiche, i mezzi di informazione di massa hanno bisogno del gregge.

Un gregge che li autoreferenzia, che attacca il vicino, il collega, il famigliare, l’amico, il passante al posto loro.

Che si sporca le mani al posto loro.

E che si danna la vita, al posto loro.

Che gli regala la propria energia, il proprio denaro, il controllo totale della propria mente, del proprio corpo, dei propri pensieri, dei gusti di acquisto, delle mode, del linguaggio.

Questo post vuole solo essere una Riflessione.

Se non vi risuona, potete ignorarlo.

Se sentite rabbia o irritazione è proprio perché vi risuona.

Se non siete pronti ad accettarlo, passate oltre, senza affannarvi, sicuri di poter mantenere le vostre idee con cura.

Se vi risuona, invece, rileggetelo più e più volte, e condividetelo.

“Io sono pecora”. “E sono Lupo”. Non travestito.

Non appartengo a NESSUN gregge.

Eppure Sostengo la Salute e l’Humanita’ nella mia vita Professionale e Personale.

In questo anno ho rispettato ogni precauzione per Rispetto verso ciascuna Persona che ho incontrato, verso me stessa e la mia Famiglia.

Sono stata al fianco delle Famiglie, dei Bambini, dei Ragazzi, dei Genitori, di coloro che sono stati ammalati, di coloro che sono morti o hanno avuto lutti, di coloro che hanno avuto bisogno.

Ma non mi sono MAI dimenticata chi sono e in quale momento presente mi trovo.

Non ho MAI confuso la realtà filtrata dalla tv o dalla radio o dai giornali a quella Vera.

E questo è l’Augurio che vi faccio: Ricordatevi di Voi!

Dei vostri figli!

Dei Bambini degli altri!

Dei Giovani!

Dei Genitori come voi!

Della Famiglia!

Dei Nonni!

Degli Anziani!

Degli Amici!

Di tutti i Professionisti sanitari onesti!

Ricordatevi che Siete Persone!

Prima di essere rinchiusi nelle ‘leggi’, nelle zone colorate, nei divieti, negli obblighi: SIAMO PERSONE.

SIATE CHI SIETE!

Parlate con la Vostra VERA Voce.

È un Appello a voi stessi.

È un Appello alla Vita.

È un Invito a Rinnovare la Bellezza.

Non siate lupi travestiti da pecore.

Siate Lupi come i Lupi Veri: quelli che proteggono il Branco, che non abusano del potere, che non compiono ingiustizie, che camminano un passo indietro e lasciano Impronte Buone. Che si sostengono a vicenda perché la Protezione della Specie è più importante di qualsiasi paura e di qualsiasi pericolo.

La Protezione della Specie si Definisce attraverso un Atto di Amore e Rispetto che sostiene i Cicli della Vita e NON si oppone, MAI, ad Essa.

LA VITA È L’UNICA LEGGE NATURALE E DIVINA.

                                                                                              Dott.ssa Rita Scognamiglio

Per contattare la Dott.ssa Scognamiglio

https://www.facebook.com/pedagogistarita