Immagina e Crea: il Potere della Visualizzazione dei Sei Sensi

Mauro Fattibile e Lorena

Benvenuti all’intervista con Mauro Perfettibile, autore del libro “Immagina e Crea”.

Attraverso esperienze personali e preziose tecniche, Mauro ci spiega come superare le difficoltà e padroneggiare la Visualizzazione Mentale. Il libro ha ricevuto importanti contributi, come l’introduzione di Joe Vitale, esperto in legge di attrazione e autore di bestseller internazionali, e la collaborazione con Ivan Nossa, condividendo la passione per il potere della gratitudine.

“Immagina e Crea” offre una mappa pratica per creare la vita che abbiamo sempre desiderato, permettendoci di ascoltare le voci dell’abbondanza, percepire la gioia e la gratitudine, gustare l’entusiasmo di realizzare i nostri obiettivi.

Mauro, quale è stata la sua ispirazione per scrivere Immagine e Crea e come hai sviluppato il concetto di visualizzazione dei sei sensi?

«L’ispirazione per il libro “Immagine e Crea” è giunta durante il processo di scrittura stesso. Inizialmente, l’idea era quella di scrivere un libro sulle relazioni genitori-figli, poiché ho avuto un rapporto burrascoso con mio padre sin da quando ero bambino, ed era stato talvolta piuttosto tragico. Durante quel periodo, sentivo ancora un risentimento negativo nei suoi confronti e desideravo esprimere queste emozioni tramite la scrittura.

Fortunatamente, e non casualmente, ho avuto l’opportunità di incontrare Ivan Nossa, con il quale ho iniziato a collaborare alla stesura del libro. Man mano che procedevamo, abbiamo esplorato argomenti strettamente legati alla mia vita reale da bambino.

Durante questo processo, ho riscoperto il modo in cui, quando mi rifugiavo da quelle difficili situazioni, riuscivo a immergermi profondamente nel mio mondo interiore, nella mia mente, e iniziavo a fantasticare. Sperimentavo davvero la mia realtà all’interno della mia mente.

Questa scoperta è stata un’illuminazione per me mentre scrivevamo il libro.

Da diversi anni, pratico la meditazione e la visualizzazione, e ho associato queste pratiche alla mia narrazione nel libro. Ho compreso che sin da quando ero bambino, ho iniziato a creare ciò che volevo all’interno della mia mente e, coltivando sempre di più questa abilità, ho visto tali creazioni manifestarsi nella mia realtà.»

Quindi il libro ha avuto un inizio diverso ma alla fine avete sviluppato un concetto molto potente e significativo. Potresti spiegarci ulteriormente la tecnica di visualizzazione dei sei sensi che hai descritto nel libro?

«La tecnica di visualizzazione dei sei sensi che ho descritto nel libro “Immagine e Crea” si è evoluta durante il processo di scrittura. Ho realizzato che, quando una persona riesce a visualizzare ciò che desidera e riesce ad associarla con tutti e cinque i sensi – la vista, l’udito, il tatto, il gusto e l’olfatto – per la mente è come se fosse un fatto reale e quindi si adopera per la sua manifestazione.

Quando riesco a fornire alla mia mente un’immagine vivida e coinvolgente del mio obiettivo desiderato lei la vive come se fosse una realtà tangibile dando istruzioni alla mia mente inconscia per la realizzazione.

Questo approccio rende tutto più facile poiché la mente conscia, essendo quella che comanda l’inconscio, riesce ad influenzare il mio subconscio in modo che si muova nella direzione del mio obiettivo.

Questa tecnica di visualizzazione dei sei sensi, associando in modo completo l’esperienza desiderata, è particolarmente potente nel raggiungere i nostri obiettivi.

Sorprendentemente, ho scoperto che questa tecnica non è nuova e veniva persino proposta fin dai primi anni del 1900 da diversi autori, tra cui uno dei pionieri in questo campo, Neville Goddard.

Parliamo del sesto senso

«Ho iniziato ad indagare sulla ghiandola pineale, comunemente associata al “terzo occhio”, durante i miei percorsi di crescita personale e Volevo capire come potessi sviluppare questa capacità e come potesse aiutarmi, nonché aiutare gli altri a sviluppare questo “sesto senso”.

Per me, diventa fondamentale associare il sesto senso con i cinque sensi durante il percorso di visualizzazione. Quando rendiamo reale un’immagine nella nostra mente utilizzando tutti i cinque sensi, il sesto senso ci invia immagini e percezioni che ci guidano verso il raggiungimento dei nostri obiettivi.

La ghiandola pineale è stata spesso tenuta nascosta e poco approfondita dalle varie religioni o sistemi di pensiero, poiché avere persone capaci di percepire e vedere chiaramente potrebbe essere stato considerato un potere pericoloso. Tuttavia, oggi più che mai, ritengo sia importante svilupparla e utilizzarla in modo consapevole.

Personalmente, grazie al lavoro sulla mia ghiandola pineale, ho sviluppato una capacità sorprendente: riesco a percepire le emozioni anche quando qualcuno mi scrive un semplice messaggio, come una mail o un WhatsApp. Questa sensibilità mi ha permesso di avere una connessione più profonda e autentica con gli altri.

La pineale, il sesto senso, è uno strumento potentissimo per vedere chiaramente ciò che possiamo fare e in quale direzione possiamo andare nella nostra vita. Ritenendo fondamentale l’utilizzo di questa risorsa, incoraggio gli altri a esplorarla e svilupparla per migliorare la propria percezione e connessione con il mondo che ci circonda.

Ho praticato la meditazione tutti i giorni per molti anni, e credo di essere ancora solo all’inizio di questo percorso. La meditazione è fondamentale per aprire nuove prospettive e accedere a piani sottili di consapevolezza.

La risposta al mondo esterno deve diventare una reazione immediata e spontanea, senza scissioni tra la nostra coscienza e la realtà quotidiana. Questo flusso deve essere una parte integrante della nostra esistenza.

Sono fermamente convinto che ogni individuo possa creare a immagine e somiglianza di Dio, ovvero secondo una visione di bene e armonia senza giudizio. Questo è un messaggio importante da diffondere, poiché tutto ciò che vediamo e tocchiamo, come bottiglie, microfoni o computer, è nato prima come un’immagine e un pensiero nella mente di qualcuno. Pertanto, se viviamo nella povertà o nella malattia, è il risultato dei pensieri che abbiamo adottato.

Dobbiamo quindi perseverare nella scelta di creare una realtà di abbondanza, seguendo le leggi universali. Se osserviamo la natura, essa ci insegna il principio dell’abbondanza: un semplice chicco di granoturco può dare vita a una pianta che produce decine o centinaia di altri chicchi.

Entrando in quest’ottica e comprendiamo le leggi universali, possiamo imparare ad usarle e accedere al canale dell’abbondanza. La verità è che le leggi universali osservano costantemente le nostre azioni quindi ho imparato a fare agli altri ciò che voglio venga fatto a me.

In conclusione, le leggi universali dell’abbondanza e della generosità possono trasformare le nostre vite, e dobbiamo fare attenzione alle scelte che compiamo nella creazione della nostra realtà. Quando viviamo nella coscienza di immagine e somiglianza di Dio, possiamo aprire la strada verso l’abbondanza, sia per noi stessi che per gli altri.»

Mauro Fattibile con Maria

Un sentito ringraziamento a Mauro per averci accompagnato in questa intervista. Se siete pronti a scoprire il potere della visualizzazione dei sei sensi non perdetevi l’opportunità di immergervi nel mondo straordinario di “Immagina e Crea”.

Attraverso questo libro, sarete guidati verso una nuova prospettiva di vita e avrete accesso a preziose meditazioni che vi aiuteranno a sviluppare il sesto senso e percepire la realtà con maggiore profondità.

Visitate il sito ufficiale su https://www.immaginaecrea.eu/ per scaricare le meditazioni, preparavi a un viaggio di trasformazione personale, dove potrete abbracciare la vera potenzialità e creare  abbondanza e gratitudine.

Per acquistare il libro.

Immagine e crea Mauro Perfettibile

LEGGI ANCHE

Sulla strada della Gratitudine: l’ispirante viaggio con Ivan Nossa
Condividi:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Articoli Correlati
Antonio D'Este con il suo libro

PERSONAL BRANDNESS: una strategia rivoluzionaria

Antinio D'Este nel suo libro ci dimostra che, è la nostra autenticità a definire il successo e l'impatto del nostro brand personale.
Anna Piazza Scrittrice

Dietro le quinte del 1°libro ‘Ultima Guerriera di Eterna, dalla trilogia Cuori Intrecciati

"Cuori Intrecciati" di Anna è un romanzo che intreccia amore, destino e misteri ultraterreni, frutto di un viaggio spirituale e creativo, ispirato
malala

Io sono Malala: la storia di una giovane donna che ha sfidato i talebani per il diritto all’istruzione

Nel cuore dell’Asia Meridionale, dove le montagne incontrano il cielo e la tradizione si scontra con la modernità, una giovane ragazza si

Libri di Elena Ferrante

Elena Ferrante e “L’amica geniale”: l’amicizia femminile tra parole e immagini.

"L'amica geniale" e le opere successive di Elena Ferrante non sono solo romanzi; sono monumenti alla capacità della letteratura di catturare l'essenza
Torna in alto