Concorso fotografico: “Il rumore del Silenzio” contro il femminicidio

Mentre sto editando questo articolo, oggi ancora due femminicidi…solo in questo inizio di 2021, in Italia, ci sono stati 11 femminicidi, 11+2 donne che non ci sono più, e i numeri dei maltrattamenti nel mondo sono impressionanti e non si fermano!   

Mentre sto editando questo articolo, oggi ancora due femminicidi…solo in questo inizio di 2021, in Italia, ci sono stati 11 femminicidi, 11+2 donne che non ci sono più, e i numeri dei maltrattamenti nel mondo sono impressionanti e non si fermano! 

 
Ho conosciuto Barbara Bavastro un anno e mezzo fa grazie all’associazione di Jo Squillo, che seguo con interesse, Wall of Dolls – il muro delle donne, creato per arginare il femminicidio.

Con Barbara, coordinatrice del Wall of Dools di Genova, è nato un rapporto di stima reciproca e sono sempre impaziente di essere aggiornata sulle iniziative che l’ associazione, dal cuore milanese, attua in Liguria.

E’ un onore, perciò, farmi portatrice della notizia che  l’8 marzo, ‘Giornata internazionale dei diritti della donna’, a Genova verrà  presentato il Concorso fotografico “Il rumore del silenzio Wall of Dolls”, con il Patrocinio dell’Ordine degli Infermieri.
 
 
 
Concorso fotografico il Rumore del silenzio
 

Il contest continua idealmente l’evento del 24 luglio 2020 #ilrumoredelsilenziowallofdolls, un progetto nato per dare voce alla bellezza e alla forza della femminilità e per contrastare la violenza. 

Fotografi, professionisti e non, sono invitati a ritrarre la donna: la donna nei suoi spaccati di vita, nella quotidianità, nella forza delle sue azioni, nella semplicità della vita, attraverso la bellezza dell’espressione femminile avvolgente nella nostra realtà (ogni dettaglio in merito alla partecipazione potrà essere consultato nel comunicato stampa allegato e nel flyer di partecipazione).

La giuria è composta da personaggi illustri del mondo della fotografia e arte ma, soprattutto, chiamati perché sensibili ad una tematica così significativa. 

 
 
Noi tutti sappiamo che la violenza sulle donne aumenta ogni giorno, i numeri sono esponenziali e vi è necessità di una sensibilizzazione che porti ad una risoluzione. 
Inutile pensare che ciò avverrà velocemente ma, grazie a iniziative come questa, forse vedremo un miglioramento ogni giorno, e per questo intento dobbiamo lottare unite.

Tutti noi siamo coinvolti

Sicuramente io in primis: insieme al team del Non Solo Work seguiremo nelle prossime settimane gli sviluppi del progetto intervistando e tenendovi aggiornati su questa iniziativa.

Leggi il Comunicato stampa rumoredelsilenzio progetto wall of dolls marzo 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Leggi

Riflessioni di PaoS: un’artista da conoscere Abe Toshiyuki

Uno specchio dell’anima per l’osservatore. Molti punti di vista diversi emergono quando persone diverse guardano lo stesso dipinto. Anche quando la stessa persona guarda il medesimo dipinto, il suo punto di vista può cambiare a seconda del suo stato d’animo. Questo cambiamento è ciò che intendo per arte come specchio dell’anima per l’osservatore.”
Leggi
Leggi

La democrazia e la diffusione della patata

Con il diritto di voto e di candidatura alle elezioni, la democrazia riconosce ad ogni persona la sua appartenenza alla comunità sociale con la stessa dignità di tutte le altre persone. E’ anche una forma di accoglienza per il fatto che, con il diritto di partecipare alle decisioni, riconosce ogni individuo come membro della società.
Leggi