Doni soldi giocando al cellulare: Gamindo rivoluziona la beneficenza

Doni soldi giocando al cellulare: Gamindo rivoluziona la beneficenza

Doni soldi giocando al cellulare: Gamindo rivoluziona la beneficenza. La nostra quotidianità è ormai segnata dall’uso dei cellulari e dei computer, ma questa non è una novità. Quello che ci differenzia da pochi anni fa è che anche la noia è ormai luogo di app e digitale. Tutte le pause della giornata, le attese o semplicemente il passare il tempo libero sono riempite dall’uso dei vari devices dei quali ci circondiamo e se, a fine mese, vedessimo quanto tempo abbiamo passato anche solo a giocare online probabilmente ci spaventeremmo.

Se non riusciamo a fare a meno di staccare gli occhi da qualche gioco d’intrattenimento, almeno facciamo in modo che questo passatempo sia utile. Gamindo ci dà la risposta.

Gamindo è una piattaforma online che trasforma le ore giocate al cellulare o sul computer in donazioni per enti non profit.

Una storia da film: come nasce Gamindo

Gli ideatori sono Nicolò Santin (29 anni) e Matteo Albrizio (30 anni), il primo laureato in Economia, il secondo ingegnere aerospaziale. L’idea nasce con la tesi laurea in Economia. E’ Nicolò a convincere Matteo che può avere un futuro, dimostrandolo anche teoricamente sulla carta (700 pagine di tesi), ma soprattutto lo convince a lasciare il lavoro di ingegnere per fondare la società.

Gamindo nasce a Treviso nel 2018. A credere in loro c’è un primo ‘business angel’ e qualche fondo vinto a concorso: con questi iniziali finanziamenti possono procedere. Il passo ufficiale è iscriversi alle varie startup competition, dalle quali escono subito vincitori del Premio Nazionale Innovazione ICT

Grazie a questo successo sviluppano un primo prototipo che viene testato in oltre 20 Paesi nel mondo. La voce gira e nel 2019 vengono chiamati da Plug&Play, un acceleratore della Silicon Valley dove approfondiscono la startup per 3 mesi. 

Tornati in Italia ottengono il Seal of Excellence della Commissione Europea e vengono selezionati da Forbes tra i Top 100 under 30 del 2020.

La piattaforma ormai vede al suo interno un catalogo di giochi ben sviluppati e che funzionano alla perfezione, e durante il 2021 anche brand internazionali come Coca Cola, Barilla, Lavazza e Discovery commissionano giochi in collaborazione.

Doni soldi giocando al cellulare: Gamindo rivoluziona la beneficenza

Doni soldi giocando al cellulare: come funziona Gamindo

Gamindo, quindi, permette di convertire il tempo che si passa giocando sulla sua piattaforma in soldi che vengono donati alle organizzazioni non profit.

Il giocatore accede gratuitamente alla piattaforma, inizia a giocare e nel tempo raccoglie “gemme” del valore di 1 centesimo l’una. Queste gemme possono poi essere donate in beneficenza agli enti non profit indicati e presenti nella stessa piattaforma.

Le gemme hanno valore reale perché derivano direttamente dagli investimenti pubblicitari che le aziende mettono nel sito di Gamindo. I giochi, infatti, sono pensati in collaborazione con queste aziende e ne ricalcano il brand. Tecnicamente si chiamano advergame, ossia “videogiochi brandizzati che nascono per promuovere un’azienda ed è un’applicazione scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store“. L’azienda diventa virale grazie alla giocabilità, paga e destina una parte del pagamento alle gemme. Gamindo fa arrivare questi fondi all’interno delle gemme che il giocatore, collezionandole, devolverà in fine alle organizzazioni non profit.

come-funziona-gamindo-ofree-orizzontale-ita

Modello “win win win“, Gamindo rivoluziona la beneficenza

Come dicono nel loro sito, tutti ne guadagnano:

  • Il giocatore si diverte
  • L’azienda comunica il proprio brand in maniera innovativa
  • Le organizzazioni non profit ricevono fondi

Gamindo non è solo la realizzazione di un’idea, ma anche di un sogno. Siamo solo all’inizio della nostra avventura, ma non abbiamo mai esitato a seguire la nostra natura. Stiamo facendo qualcosa che ci piace tantissimo e questo ci spinge a lavorare giorno e notte senza problemi, con l’obiettivo di farci conoscere anche oltre i confini nazionali. Siamo giovani, ma fortemente motivati e speriamo davvero di riuscire a rivoluzionare il mondo della beneficenza attraverso una piattaforma che abbia un impatto sociale sempre più significativo”

LEGGI ANCHE

Orange Fiber: azienda moda da 1 milione di Euro dagli scarti degli agrumi
Condividi:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Articoli Correlati
film Un Mondo a parte

“Un mondo a parte” film che fa riflettere!

Un film che, pur tra difficoltà e malinconie, riesce a celebrare la forza dello spirito umano nel mantenere vive le proprie radici,
Parental Control

Sicurezza Digitale per minori: le nuove frontiere del Parental Control

Il parental control prevede il blocco di siti individuati ritenuti inappropriati da Agcom.
Biscotti alla lavanda

Biscotti al Bacio di Lavanda: ricetta facile senza burro e gluten free

Scopri i Biscotti al Bacio di Lavanda: una ricetta facile, senza burro, perfetta per sorprendere con gusto e leggerezza.
Sound of Freedom

Sound of the Freedom: svelando le ombre…la lotta per l’infanzia in ‘libertà’

Il film Sound of Freedom è presentato come un mezzo per sensibilizzare l'opinione pubblica su questa la grave questione sociale delle tratte
Torna in alto