Consigli fantasiosi per un Halloween ecosostenibile. Eccoci arrivati alla festa di Halloween. Non è proprio una festività della nostra tradizione, ma di questo ne hanno già parlato tutti. Quel che è certo è che i bambini italiani ormai la festeggiano, e con loro le famiglie.

In tantissimi articoli su come fare un Halloween sostenibile si descrive un tipo di festa che, però, qui in Italia ancora non abbiamo a dire il vero. I bambini che mascherati vanno di casa in casa chiedendo “dolcetto o scherzetto” sono situazioni più da film che altro. In Italia ci sono moltissime feste in casa, oppure parchi divertimenti, se non le associazioni del territorio che organizzano eventi e ritrovi mascherati.

Questo vuol dire che i consigli per un Halloween sostenibile vanno riletti per il modo italiano, e noi oggi, in modo simpatico, cercheremo di darvene alcuni molto importanti.

Consigli fantasiosi per un Halloween ecosostenibile: la zucca

Consigli fantasiosi per un Halloween ecosostenibile

Anche in Italia non può mancare la zucca intagliata. I nostri bambini sono però convintissimi che l’unica zucca spaventosa sia la classica zucca arancione, la Cucurbita Maxima, quella che vediamo in tutti i film statunitensi.

E’ invece un’ottima idea vedere cosa si trova dai coltivatori locali. I nostri produttori hanno molte varianti della zucca, e comprarla a Km 0 ed ecosostenibile è uno dei regali migliori da farsi per Halloween.

Ma i bambini non rimarranno delusi?

Mettiamoci un po’ di fantasia. Raccontiamo loro una storia del terrore (di un simpatico terrore) che vede nella diversa forma della zucca un nuovo mostro, più pericoloso di quello classico e che, anzi, l’ha sconfitto!

Decorazioni sostenibili: le luci

L’illuminazione classica predilige le candele, ma ormai neppure più negli Stati Uniti vengono usate. Utilizziamo luci a led: risparmiano elettricità, non scottano, possono essere regolate, colorate o addirittura impostate per andare a ritmo.

Maschere e costumi

Creare costumi per i nostri bambini è un lavoro vero e proprio. Soprattutto da quando il mercato si è messo a sfornare prodotti iconografici appositamente prima delle feste mascherate (vedasi Squid Game quest’anno).

Anche in questo caso ci sono consigli facili ed ecosostenibili che, però, vanno conditi con la fantasia.

  • Riutilizzare vecchi abiti, anche facendo interventi di cucito
  • Usare trucchi che siano ecosostenibili
  • Scambiare i travestimenti tra parenti o amici con figli della stessa età
  • Se non riusciamo proprio a convincere i nostri bambini ad abbandonare la moda passeggera, prendiamo un abito vecchio che somigli come colori al personaggio del momento. Con pittura e forbici lo sporchiamo e lo strappiamo in molti punti. Quel che avremo, se usiamo bene la fantasia, sarà il personaggio del momento ‘versione zombie’.

Dolcetti di Halloween fatti in casa

Consigli fantasiosi per un Halloween ecosostenibile

I dolcetti dovrebbero essere rigorosamente fatti in casa. Con qualche semplice ingrediente si possono fare caramelle, frutta candita, cioccolatini, tutte ricette molto semplici che vi faranno passare tanto tempo insieme ai bambini.
Gli ingredienti cerchiamo sempre di sceglierli a Km 0 ed ecosostenibili, oltre che di stagione.

Cosa noteranno i bambini più viziati? Che non c’è la marca, non sono famosi.

Per questo motivo stiamo attente alla forma che diamo ai dolci: i biscotti, quando li modelliamo, devono diventare a forma di zucca, o di scheletro, di teschio o chi più ne ha ne metta. Stesso discorso per le torte, sopra le quali con una glassa homemade possiamo disegnare una nave pirata, oppure una frase del terrore. La ricetta è sempre quella di accogliere le idee dei nostri bambini e restare fantasiose.

Alle feste portiamo i nostri dolci

Solitamente alle feste di Halloween ci si scambia i dolcetti. Non cerchiamo di far capire ai nostri bambini che dovrebbero accettare solo prodotti ecosostenibili. Il cambiamento non si ottiene facendo diventare i nostri figli dei perfettini emarginati. Piuttosto portiamo una scorta di nostri prodotti alla festa esponendola insieme agli altri. Se sono buoni e hanno un aspetto ‘spaventoso’ la marca non conterà più nulla.

Consigli fantasiosi per un Halloween ecosostenibile

LEGGI ANCHE