Alice nel Paese dei Dolci: Creme brûlée 

E’ davvero buona, invitante ed è un piacere con il cucchiaino rompere il velo croccante e caramellato di zucchero che la ricopre per poi scoprire l’avvolgente e morbido cuore di crema alla vaniglia.
Quante volte siete stati al ristorante e come dessert avete scelto la creme brûlèe.
E’ davvero buona, invitante ed è un piacere con il cucchiaino rompere il velo croccante e caramellato di zucchero che la ricopre per poi scoprire l’avvolgente e morbido cuore di crema alla vaniglia.

Anche se la sua terra d’origine è la Francia, il cui nome vuol dire crema bruciata, sembra che abbia origini inglesi poiché è costituita da crema inglese.Inizialmente veniva chiamata con un vecchio nome crème anglaise e comunque non va confusa con la crema catalana …in quanto la differenza principale è che nella  prima si usa la panna ed è cotta in forno, mentre la seconda vuole il latte ed è cotta sul fornello.

Ingredienti per 9/10 stampi da creme brûlèe
1 l di panna fresca,
200 gr di tuorli d’uovo,
100 g di zucchero,
il baccello di vaniglia disseminato, un po’ di zucchero di canna per la crosta in superficie.
In un pentolino versare la panna e il baccello di vaniglia disseminato e portare sul fuoco a bollore.
In una ciotola mettere i tuorli d’uovo e con una frusta sbatterli bene.
Quando la panna avrà raggiunto il bollore versarla sopra i tuorli e frustare bene finché non sarà tutto ben omogeneo.
Successivamente prendere gli stampi da creme brûlèe e versare la crema inglese al loro interno.
Gli stampi dovranno essere messi su una placca a bagno maria, ovvero nella placca dovrà essere presente del acqua calda dove saranno immersi gli stampi.
Attenzione a non versar troppa acqua che possa entrare dentro agli stampi stessi, a questo punto infornare a forno già caldo a 90°C per 40/45 minuti non aprendo più il forno per evitare che esca il vapore.
Togliere gli stampi dalla placca e lasciarli raffreddare, e poi in frigorifero, dovrà risultare una volta fredda la crema ben soda, cospargete con dello zucchero di canna in superficie, senza esagerare e procedere immediatamente a bruciare la crema con l’apposita fiamma non troppo forte, ottenendo un caramello color nocciola, decorare con qualche frutto di bosco e non resta che provarla.
Buon Assaggio!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like