Incontro con l'Arte

Andreina, in arte Andrea, la nostra divertente e dinamica fumettista

L’incontro con Andreina, in arte Andrea, risulta dinamico e divertente. Traspare l’entusiasmo di chi è alla ricerca nel miglioramento e l’esuberanza nell’inventare sempre storie nuove. Ci approcciamo a questa artista scoprendone la natura ma soprattutto le creazioni.

Una prima, semplice domanda. Chi è Andrea? 

Mi chiamo Andreina Casarano ma per tutti sono Andrea. Ho ventuno anni e frequento, oltre alla scuola di fumetto Lupiae Comix, la facoltà di Lingue, Culture e Letterature Straniere a Lecce. Aspiro a diventare fumettista e illustratrice ma amo moltissimo anche scrivere. I miei riferimenti sono Neil Gaiman e Philip Pullman per quanto riguarda gli intrecci narrativi, Dave McKean, Alessandro Barbucci e tanti altri per il disegno. Elencarli tutti è impossibile! Disegnare è da sempre il mio passatempo preferito e continua ad esserlo insieme ai film, ai videogiochi e ai cartoni animati.

Se ti dovessi descrivere, quali dei tuoi personaggi ti rappresenterebbe meglio e perchè?

Credo di portare in me una parte di ognuno dei personaggi che creo, anche il più insignificante o quello che alla prima apparenza potrebbe sembrare il più diverso da me. Immagino valga per tutti, perché credo si possa parlare o disegnare in modo verosimile solo qualcosa che si conosce veramente bene. In fondo conosciamo solo noi stessi e un nuovo personaggio può essere un modo per incontrare lati di noi di cui non sospettavamo l’esistenza.

Nella vita Andrea sta realizzando i suoi obiettivi?

Credo di sì, anche se sto ancora studiando, ma ritengo di essere sulla strada giusta.

Quando nasce la tua passione per il fumetto?

La passione per il fumetto è nata al momento in cui presi in mano il primo numero di Monster Allergy e da lì in poi non si è più fermata.

Ti va se facciamo un sondaggio sui Social per far proseguire la tua storia del bambino e il palloncino? O hai già in mente tutta la trama?

La storia è già scritta, insieme a tante altre dello stesso genere, deve solo essere disegnata. Un sondaggio mi sarebbe molto utile e apprezzo la proposta. Incrocio le dita!

Siamo curiosi, ce ne puoi donare un pezzettino?

Non vorrei fare “spoiler”*, dico solo che nella prossima tavola entrerà in scena un nuovo personaggio che darà il via alle dichiarazioni più romantiche del bambino col palloncino. La storia fa parte di un ciclo, “Racconti di Morte e Alienazione”, titolo che fa presagire risvolti un po’ cupi.

L’illustrazione del drago e della bambina è veramente emozionante, ci puoi raccontare come è nata questa idea?

L’illustrazione è nata come esercizio di luci. Volevo fare un notturno e come colonna sonora avevo messo quella di Skyrim. Il resto è venuto da solo.

Un’ultima domanda. Cosa stai realizzando ora? Ce lo puoi anticipare?

Sto per cominciare il terzo anno della scuola di fumetto, che si incentrerà sulla colorazione. Sto organizzando tutte le mie storie (davvero, sono proprio tante!) e gestendo la mia pagina. Vorrei portare avanti proprio il ciclo “Racconti di Morte e Alienazione”. Presto vedrete arrivare Claire, il bambino malato di solitudine, la mercante, la farfalla e tanti altri personaggi!

Grazie ad Andrea per averci raccontato questo spaccato di sé ed ora vi lasciamo a questo breve video con le sue opere….

Aspettiamo i vostri commenti alla redazione: nonsolowork @gmail.com!

(* Il termine spoiler (dall’inglese to spoil, “rovinare”) è spesso usato in ambito cinematografico per segnalare che un testo riporta delle informazioni che potrebbero svelare i punti salienti della trama del film. Il termine spoiler può però riferirsi anche ad altri contesti dove può essere svelata una trama, come libri, videogiochi, serie televisive, fumetti. In italiano può essere tradotto tranquillamente come anticipazione.https://it.wikipedia.org/wiki/Spoiler_(cinema)

 

1 Commento

  1. Arianna

    Ti auguro un avvenire brillante,sei già sulla strada giusta! Veramente interessante l’abozza dei tuoi fumetti… quando saranno in commercio li acquisterò con piacere per entrare nel tuo” mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *