Sapori in scena

Spinny Restaurant: La Calabria in Lombardia, fra qualità e rivisitazione

Frittura al Metro, impepata di cozze e ‘nduja, parmigiana di pesce spada e proposte che rivisitano i sapori della Calabria

e li portano in Lombardia con alla base la qualità innanzitutto”.

 

Tutto questo ci racconta il Dott. Spinelli, proprietario con suo figlio di Spinny. Ebbene sì, scopriamo in modo inaspettato che il Dott. Spinelli, commercialista milanese, non rinuncia mai ai sogni in cui crede e questo ristorante è davvero il suo ultimo successo.

Raccontaci innanzitutto i passi che ti hanno portato all’apertura di Spinny.

L’idea nasce da una mia passione, quella per i vini. Volevo aprire un’enoteca, portando all’interno almeno 500 etichette ma dopo un’attenta valutazione ho realizzato che l’investimento iniziale era oneroso con il rischio di tenere del capitale fermo per un periodo non definito. Non volendo demordere ho trovato un locale, di cui ho acquistato l’attrezzatura, poi io e mio figlio abbiamo scovato questo posto bellissimo. Era tutto da ristrutturare, perciò abbiamo fatto un progetto per presentarci sul mercato con un ambiente raffinato, ponendoci come standard una buona qualità associata a prezzi accessibili.

Cosa ritieni sia stato determinante nel farti compiere questi passi?

Innanzitutto l’esperienza di vita, che mi ha insegnato che se credi veramente in un’idea devi cercare di realizzarla. A questo va associata l’umiltà di dare ascolto agli esperti del settore, che diventano utili per dare professionalità alle proprie intuizioni. Infine la passione per la cucina. Io amo cucinare e mangiare in modo sano ma gustoso ed è questo che propongo ai miei clienti.

Quali sono invece quelli che ritieni essere i successi?

Innanzitutto un costante incremento della clientela.

Inoltre abbiamo notato che, pur essendo disponibile il menù fisso a 10 euro c’è in realtà una fetta importante di persone che vengono qui per mangiare il pesce, sebbene il prezzo sia naturalmente superiore. Infatti nella zona trovare pesce ben cucinato non è facile, perciò sta diventando il nostro marchio distintivo tanto che persino le Aziende si rivolgono a noi per questo tipo di servizio esclusivo.

Raccontaci allora qualche innovazione e particolarità che si può trovare solo da voi.

Sicuramente la frittura di pesce al metro, che non si trova in nessun locale della Lombardia, per il quale mi sono fatto preparare delle tavole in legno porta pesce prodotte artigianalmente.

Basandoci sulla tradizione calabrese, abbiamo elaborato alcuni piatti particolari, fra cui l’impepata di cozze all’nduja, preparati con questa salsiccia tipica, pomodorini pachino, cozze e pepe serviti in una barca di porcellana con delle fette di pane tostato che si imbevono del sugo di cottura.

Altra specialità è la parmigiana di pesce spada ma anche le polpette fatte con pesce o con ‘nduja, o con carne, o al sugo e tanto altro ancora.

Una volta alla settimana poi c’è un dolce tipico e per i primi c’è solo pasta fresca, non precotta.

Mentre ci racconta tutto questo il Dott. Spinelli si mostra realmente divertito e il suo sguardo si accende per la sua passione della cucina, una passione così grande da diventare contagiosa.

Assaggiare il suo fritto misto è un’esperienza da provare e noi di Nonsolowork ne siamo rimasti entusiasti…è la dimostrazione che innovazione, qualità e creatività sono davvero ingredienti fondamentali per rendere realizzabili i propri sogni.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *