Incontro con l'Arte

Appunti di Viaggi da cuore a cuore

 

 E’ mattina presto, il Cielo si sta tingendo di rosa e i miei pensieri volano, come sempre, e come spesso accade io posso fermarli nel modo che da sempre conosco, scrivendo.

Ho avuto la fortuna di conoscere Paola e iniziare con lei un percorso che, essendo legato all’Arte, pone a confronto con quel lato di noi più emozionale, intenso e libero, quella parte che la Vita ci offre e che non bisogna lasciarci sfuggire.

Con il mio lavoro mi trovo spesso a dovermi occupare della parte che la critica offre di un’opera, di un autore o di un movimento stilistico e che in genere trovo interessante. Ciò che più mi piace però è studiare la biografia di un artista perché mi aiuta a comprendere almeno in parte ciò che ha voluto trasmettere di se stesso tramite l’uso di determinati materiali, colori, forme.

In uno dei nostri articoli Paola ha affermato di essere consapevole, come artista, che la critica cerca di dare una forma, di incasellare in un movimento, quella che in realtà è una semplice espressione, un dono di sé, un movimento di catarsi che spinge alla realizzazione di un’opera.

Resta tuttavia un lato puramente emozionale che appartiene non più all’artista ma allo spettatore. Una parte in cui ci si specchia, che vibra, che dà brividi sulla pelle e ci mette in dialogo con una sfera intima che trascende da Luogo, Storia e Tempo.

Per questo chiedo a Paola, in questo breve articolo, di non mettere parole, ma le immagini del suo lavoro, che a mio giudizio sono:

EMOZIONANTI

PASSANO DA CUORE A CUORE

SI INFILTRANO NEI NON DETTI COME ATOMI SOTTILI

E FANNO VIBRARE L’ANIMA.

Grazie, Paola.

Così E’

La Fusione

La Terra

 

 

 

1 Commento

  1. Chiara Bolch

    Meraviglie. Vanno oltre le parole ❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *