Aperitivo con l'imprenditore

Mirko Albani …viversi imprenditore a 24 anni

Cari lettori,

Grazie ad una prova radiofonica , ai microfoni di Radio Bla Bla, conosciamo Mirko Albani, un giovane di 24 anni, ambizioso, proprietario della Steel Building Solution, una società di carpenteria metallica.(http://www.sbsolution.eu/)

Così avuto il piacere di intervistarlo e riportare sul blog la sua esperienza.

 

Ci vuoi raccontare chi sei, da dove è nata l’idea di rilevare questa azienda?

Inizio col dire che non sono proprietario della Steel Building Solution ma detengo la quota di maggioranza della società! Mirko è un ragazzo di 24 anni, imprenditore, che dopo le scuole superiori e anni sui libri a imparare la chimica in ogni sua forma, ha cercato di dare una svolta alla sue passioni, seguendo la Fisica. È così che ho iniziato, in maniera molto convinta, un percorso universitario in Astrofisica all’ università degli studi di Padova interrotto dopo l’incontro con un dottore in Astrofisica. In quel periodo, lui costruiva remi per barche, e da questo scambio, ho capito che forse non era proprio una strada percorribile. In quel campo o sei il migliore o cambi settore, quindi ho pensato di tornare alle origini, passando a Ingegneria dei materiali, sempre all’ università degli studi di Padova.

Cercavo di conciliare lavoro e studio, sfruttando le borse di studio che mi aiutavano con le spese universitarie. Purtroppo la regione Veneto fece dei tagli anche in questo senso (e sono ad oggi tre anni che ha tagliato i costi delle borse di studio) e nonostante lavorassi come pizzaiolo, non riuscivo più a far fronte alle spese universitarie e mi sono dovuto ritrasferire nella provincia milanese, trovando lavoro come facility manager in una società di sicurezza.

Qualche tempo dopo mio papà mi chiese un consiglio per come risolvere alcuni problemi della sua azienda. Cercai di sistemare il possibile, ma non fu sufficiente.

Quindi piuttosto che far perdere a mio papà il lavoro a 50 anni, un’età difficile per un ricollocamento, decisi di usare una filosofia di vita che purtroppo non adoro ma necessaria, che aveva ispirato una frase di Elbert Hubbard : “se la vita ti da limoni, fatti una limonata”.

L’unica richiesta che feci fu quella di poter amministrare la società in maniera unica, al meglio delle mie capacità, mettendoci tutto me stesso. E così nasce la Steel Buildign Solution.

 

Ad oggi la Società opera con successo nei settori della carpenteria edile, nel settore dell’ascensoristica e in quello navale. Ci vuoi raccontare di questa escalation?

Successo è una parola grande, di certo possiamo dire che teniamo occupati i nostri uomini su più settori.

Papà è stato un fabbro per circa 35 anni, e prima di lui il nonno. C’era un’abilità creativa molto forte in ambito edile ma si rimaneva confinata in quell’ambito, infatti non fu facile trovare nuovi clienti. Fortunatamente, grazie all’esperienza del papà alle spalle iniziammo quasi subito a produrre. Da subito a entrammo nelle piccole nicchie di mercato, che spesso fanno da punto di congiunzione tra i settori: costruzioni per ascensori ad esempio, che ci permisero di approfondire moltissimo la nostra conoscenza del settore tanto da recuperare la produzione di una nota azienda della zona di cabine d’ascensore. Un’ altro punto di congiunzione, fu appunto quello degli ascensori per il navale. E’ così che ci siamo introdotti su più mercati in pochissimo tempo.

 

 

 

 

Da dietro “le quinte” sappiamo che sei coinvolto  anche in un altro progetto, non meno carico di sfide, ci vuoi raccontare quale è?

Si, sono coinvolto in un’ altro progetto, un bel progetto secondo me. Ovviamente come ogni progetto che si rispetti, si presentano anche delle sfide, ma è compito di un buon team affrontare tutto nella maniera corretta.

Il progetto è semplice e può essere riassunto in poche parole “Nanotecnologie per tutti e per tutti gli scopi”.

 

Nanotecnologia :  da dove arriva questa passione per la chimica e quali vantaggi hanno questi prodotti?

La passione per la chimica per me è direttamente proporzionale alla passione di altri per la cucina, non si può spiegare. Mi viene facile sia capirla e cimentarmi con provette e strumenti in un laboratorio.

Tempo fa mi affascinò il mondo delle nanotecnologie, che racchiude un concetto sensazionale: immaginate una stampante 3D che a sua volta stampa se stessa in un formato leggermente più piccolo, e questa stampa che replica se stessa sempre in 3D fino ad arrivare alla copia esatta fino a raggiungere le dimensioni atomiche.

Una volta capito questo, la parte difficile è fatta e basta “solo” capire come queste nano particelle si comportano.

Abbiamo già sviluppato 7 formule diverse per le applicazioni più disparate: protezione dei tessuti, pulizia, anti smog, protezione delle superfici sensibili come gli affreschi o statue, ecc ecc.

Il vantaggio è semplice, i nostri prodotti sono completamente trasparenti, non percepibili al tatto, lasciano traspirare il materiale trattato come se non fossero applicate e biodegradabili.

Un’ esempio? immaginate di pulire la casa in cui vivete una volta ogni 4 mesi al posto che una volta al giorno, avendo lo stesso standard di pulizia!

 

Siamo molto curiosi. Quando pensi di approdare nel mercato e chi ti sostiene in questa avventura?

Abbiamo previsto di approdare nel mercato per settembre con un prodotto applicabile a tutte le tipologie di tessuto, dalle scarpe ai giubbotti o qualsiasi altro indumento, mobilio o tendaggio.

Ad oggi conto sulla collaborazione di un team composto da 5 persone, ognuna con un compito specifico.

Siamo sempre alla ricerca di persone che vogliano condividere con noi quest’avventura.

 

Cosa prevedi per il futuro? Imprenditore a vita o hai qualche sogno nel cassetto che ci vuoi rivelare….

Il mio obbiettivo è quello di rendere la Steel Building Solution, e tutte le società a lei collegate, un gruppo unico nel mondo sia per qualità che per innovazione, ci vorranno anni, ma la mia fortuna è che sono giovane e ho ancora tutta la vita davanti a me.

Non so se sarò imprenditore a vita, molto probabilmente si, ma ciò non toglie che possa occuparmi anche di altro.

Nonostante la mia giovane età ho riscontrato una cosa, la nostra società è forte quando clienti e fornitori sono forti… il mio scopo nel breve periodo sarà utilizzare le mie conoscenze per aiutare le piccole imprese del territorio a crescere.

Spero di poterlo fare sempre più spesso in realtà, anche se il mio tempo è molto ridotto.

 

Raccontaci un giorno della tua giornata lavorativa …..

La mia giornata lavorativa è molto semplice:

Si cerca di arrivare in ufficio prima di tutti, si beve un caffè e si cerca di tenere il gruppo unito e di buon umore.

Fatturazione fino alle 9 circa, da registrare se dei fornitori, da emettere se dei clienti. Dopo di che passa la tranquillità e iniziano ad arrivare le chiamate di persone interessate alle nostre soluzioni, un fornitore che si è alzato con il piede sbagliato o un cliente che ha anche lui lo stesso problema, o, come spesso accade, un cliente nuovo.

Il tutto condito da un continuo sopraggiungere di piccoli problemi che devono essere risolti.

Quando si può si pranza, diversamente si continua a risolvere quella montagna di problemi. Dopo le 17, si inizia ad incontrare i consulenti per valutare nuove linee di business, o mettere a fuoco strategie per come migliorare la nostra produttività… e tanto altro.

Poi, una volta soli, in ufficio, si spengono le luci, si attiva l’allarme e si chiude tutto, sapendo che il giorno dopo, tutto ricomincia.

Sono incontri come questi che alimentano con forza l’idea di un mondo imprenditoriale possibile, dove entusiasmo e lungimiranza vengono premiati e le energie giovani diventano veicoli, per promuove nuove iniziative che prendono la forma di imprese di successo, come la Steel Building Solution.

Volete incontrare Mirko Albani per uno scambio ricco di vitalità e spunti? Contattateci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 8 = 10