Sapori in scena

Ingredienti semplici, cibi gustosi, la cucina di Luisa’s

Non sempre per assaporare degli ottimi piatti è necessario rivolgersi a ristoranti e chef stellati: molto spesso è nelle antiche tradizioni, negli ingredienti semplici che troviamo i cibi più gustosi. E questo ce lo conferma Luisa’s.

Potremmo definire Luisa una cuoca “casalinga” che, non abbandonando una antica passione di famiglia, che ha deciso di condividere con gli altri, quando ha deciso di iniziare a cucinare anche per gli altri. Luisa non lavora in un grande ristorante, ma nella sua cucina mette prima di tutto il cuore, realizzando pietanze su ordinazione. Gli antichi sapori, che le sono stati tramandati dalla sua famiglia, e l’utilizzo di materie prima di qualità, rendono i suoi piatti davvero unici. Luisa’s sa dedicare tempo e amore a chiunque si rivolge a lei.

Le abbiamo fatto qualche domanda per capire qualcosa in più della sua attività e della sua passione per la cucina.

Sapore, passione, colore…come nasce la tua passione per la cucina?

La mia passione ha origini familiari; a casa mia cucinare è sempre stata un’arte che ha appassionato tutti. Io ho scelto un’altra professione ma ho conservato l’amore per l’arte culinaria. Poi, circa un anno fa, ho deciso di far riemergere questo sentimento iniziando a cucinare anche per gli altri.

Nella tua cucina la tradizione si incontra con gli ingredienti a km 0: te la senti di definirti una cuoca “sostenibile”?

Certamente sì! I piatti che io cucino non hanno né additivi né conservanti né coloranti; sono tutti prodotti freschi e naturali. Mi impegno a cercare materie prime di qualità, prodotte e/o allevate nella mia zona, rispettando soprattutto le stagionalità. Nel cibo, come in tanti altri ambiti, dobbiamo accantonare il concetto di tanto e subito, e valorizzare, invece, il poco ma buono e sano. Bisogna imparare ad  aspettare il momento giusto, così da poter apprezzare ciò che la natura ci regala.

Quale è la tua specialità e quali sono i tuoi piatti preferiti?

Ho difficoltà a scegliere tra un piatto e un altro: ciò che cucino lo preparo con dedizione e pongo molta attenzione al risultato finale. Sono un’amante della cucina della mia tradizione quindi primi piatti, carni piuttosto corpose, e dato che sono golosa… anche i dolci! (http://www.luisas.it/)

Esiste un ingrediente segreto che utilizzi per preparare una tua specialità?

Per quanto riguarda gli ingredienti, di segreto ormai non c’è più nulla. Con l’avvento del web si può reperire ogni ricetta. Quello che, sicuramente, non si può trovare online è il sentimento. È questo  l’ingrediente segreto di ogni ricetta: l’amore!          

Ti andrebbe di condividere con noi una tua ricetta?

La ricetta che voglio lasciarvi è a me molto cara perché è un primo piatto che preparava mia mamma quando ero piccola, ovvero il rotolo di pasta con gli spinaci. Per questa ricetta la pasta utilizzata è fatta in casa:

Ingredienti:
Per la pasta: Farina, uova, sale e acqua tiepida.      
Per la farcitura: Spinaci freschi sbollentati 
Per il condimento: Parmigiano Reggiano, burro e salvia.

Preparata la pasta si stende una sfoglia rettangolare, all’interno della quale vanno messi gli spinaci precedentemente cotti. Dopo di che bisognerà arrotolare la pasta e, al termine dell’operazione avvolgerla in un tovagliolo di cotone chiuso alle estremità con dello spago (io utilizzo ancora, per questa ricetta, i canovacci che usava mia mamma ai quali aveva cucito dei lacci per chiuderli alle estremità) A questo punto, il rotolo va immerso in acqua bollente per circa 40/45 minuti, al termine dei quali viene estratto dall’acqua e tolto dal tovagliolo. Infine si taglia a fette di circa 1,5 cm di spessore, si poggia su un piatto e si serve condito con burro e salvia e cosparso di parmigiano reggiano. Fidatevi, è una prelibatezza!

Ti va di dirci dei tuoi progetti? Ad esempio ci piacerebbe sapere se stai seguendo dei corsi di cucina o se ti piacerebbe tenerne uno.

Corsi di cucina sempre! Li frequento da molti anni e li sto seguendo anche ora. Ci si deve tenere sempre aggiornati, perché, nella cucina come nella vita, non si smette mai di imparare. Inoltre, sì, sto anche pensando io stessa di organizzare dei corsi non per professionisti, naturalmente, ma per casalinghe che, come me, amano il buon cibo.

Ed ora la nostra domanda strana: se qualcuno cucinasse per te, quale piatto gli chiederesti?

Mi metti in difficoltà! Amo più cucinare che mangiare ma a un bel risotto non riesco a dire di no!

Un aneddoto o aforisma che ti rappresenta.
“Tutto ciò che viene dalla mia cucina è cresciuto nel cuore” citazione del poeta Paul Eluard

Se siete interessati alla cucina di Luisa’s visitate il suo sito e non esitate a contattarla per scoprire il suo modo di fare cucina con il cuore!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *