Sapori in scena

Orecchiette alle cime di rapa

Le origini storiche della nascita di questa pasta non sono ancora State definite. C’è solo qualche stralcio di storia qua e là.

É curioso. Nell’antica Roma , Marco Terenzio Varrone nel suo De Lingua Latina ( I sec.a.C pervenuti a noi solo n.6 libri su 25) cita una pasta fatta con farina, acqua e formaggio di forma tonda, concava all’ìnterno.

Però, secondo alcune fonti, le orecchiette sarebbero state conosciute in Puglia nel medioevo, grazie agli Angioini, dinastia insediata nell’Italia meridionale dal Duecento in poi.

Altre provenienze attestano l’origine delle orecchiette verso la metà del 1500 sulle tavole del territorio barese. Uno dei primi scritti è la copia di un atto notarile che si trova conservato nella Chiesa di San Nicola a Bari, dove si dice che un padre lascia in dote una panetteria alla figlia, dopo averle insegnato “l’abilità dei gesti“ per preparare le “recchiettede”.

Questo tipo di pasta, in passato, costituiva una scorta di cibo importante da utilizzare durante le carestie, in quanto la sua forma facilitava l’essicazione e ne preservava la buona qualità.

Oggi, la ricetta tipica si compone di farina di grano duro, acqua e sale, cucinate insieme alle cime di rapa.

 

RICETTA DI IMMA  ( www.levecchietradizioni.it)

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di orecchiette

  •  700 g di cime di rapa

  •  2 -3 acciughe o 1 salsiccia

  •  2 spicchi d’aglio

  •  6 cucchiai di olio d’oliva extravergine

  •  parmigiano 

Preparazione 

1.Mondate le cime di rapa e lavatele

2. Immergetele in una pentola con acqua fredda salata, portare a bollore, 5 minuti e scolatele.

3. Nel frattempo in una padella, olio extravergine e 2 spicchi d’aglio fateli rosolare, a chi piace si può aggiungere salsiccia o acciughe infine versate le cime di rapa,fateli cuocere per qualche minuti.

4. Lessate la pasta con abbondante acqua salata, scolatela al dente e conditele con il sugo preparato, peperoncino e cospargete il parmigiano, mescolate e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *